Impianto

La piattaforma impiantistica di Ambiente Mare con una capacità totale di stoccaggio di circa 4000 metri cubi, è localizzata a Marina di Ravenna (Ravenna) su un’area di circa 9.000 mq di superficie, in posizione prospiciente alla Piallassa del Piombone sul quale si affaccia attraverso una banchina di 60 metri.

A seconda della tipologia e delle caratteristiche chimico-fisiche ogni singolo rifiuto conferito, previo analisi e controllo nel laboratorio interno, viene indirizzato in uno specifico reparto e segue una delle seguenti linee di trattamento.

  • Trattamento acque
    Previo trattamento chimico fisico tutte le acque sono destinate alla depurazione biologica dove si mantiene sempre attivo un trattamento microbiologico in grado di agire anche su acque marine.
  • Trattamento oli
    Dalle miscele oleose (es. oli sentina navi e morchie oleose), mediante riscaldamento e centrifugazione, viene recuperata la frazione di idrocarburi come prodotto di lavorazione.  
  • Trattamento emulsioni
    Il reparto è specializzato per il trattamento delle “emulsioni magre” principalmente provenienti dall’industria in prevalenza metalmeccanica. Si esegue la separazione dell’acqua da destinare alla depurazione dal residuo oleoso.

 

  • Trattamento fanghi.
    Tutti i residui fangosi provenienti dagli altri reparti vengono disidratati e resi inerti in modo da poter essere conferiti in specifiche discariche o ad altri impianti specificatamente autorizzati .
  • Trattamento acque di lavaggio
    E’ una nuova sezione d’impianto destinata alla ricezione di acque di lavaggio navi cisterne con residuo di idrocarburo leggero (benzine, nafte…) con capacità di stoccaggio di 500 tonnellate. In tale sezione si effettua, mediante decantazione la separazione dell’acqua da destinare alla depurazione e il recupero dell’idrocarburo. Tale impianto, unico in Italia, permette di soddisfare in modo esaustivo tutte le richieste di smaltimento provenienti dall’ambito portuale.